Il bouquet da sposa come sceglierlo?

Premesso che non esiste ovviamente un bouquet universale che vada bene per tutte le spose, anzi, dovrebbe essere unico e diverso per ognuna di voi. A cascata, monocolore, piccolo, compatto, sono solo alcune delle possibilità creative che avete, l’unico limite che troverete nel realizzare il vostro bouquet è la stagionalità dei fiori, su questo punto, un consiglio che voglio darvi, è quello di informarvi bene sui i fiori che più vi piacciono e la loro stagionalità e disponibilità, è la prima cosa  da chiedere al vostro fiorista di fiducia, ricordate la scelta dei fiori nella giusta stagione vi farà risparmiare un bel pò di soldi.

 

Nella scelta che farete per le vostre decorazioni floreali, la prima cosa da tenere conto è lo stile ed il colore dell’abito che avete scelto per il vostro matrimonio per abbinarli al meglio, giocare con i toni e le varie sfumature di colore dei fiori vi garantirà un risultato meraviglioso sia per il bouquet, che per l’allestimento della vostra location.

Cercate di non essere frettolose nella scelta, ma selezionate quello che veramente più vi rappresenta nello stile, sopratutto se lo avete in coordinato con le vostre damigelle, il vostro bouquet così come tutto l’allestimento floreale farà parte interamente del vostro servizio fotografico, sarà sempre presente nelle foto che vi ritraggono.

Ora facciamo un pò di chiarezza sul galateo della scelta e consegna consegna del bouquet.

Secondo la tradizione, il bouquet è l’ultimo omaggio che il futuro sposo fa alla sua promessa, è lui a ordinarlo (con l’aiuto di un’amica stretta della sposa che ne conosce anche il look e l’allestimento del giorno del matrimonio).

Il galateo ci dice anche come secondo la tradizione il bouquet debba essere consegnato alla sposa. La scelta più classica e tradizionale vuole che sia il futuro marito a consegnarlo alla sposa , ma sappiamo benissimo che vedere la sposa prima porta sfortuna, quindi la consegna nel caso si scegliesse questa opzione dovrà essere effettuata prima dell’entrata in chiesa.

Altrimenti come seconda opzione il bouquet potrà essere consegnato dalla suocera direttamente la mattina delle nozze a casa della sposa  (simboleggiando il passaggio di testimone con la futura nuora), questa opzione permetterà alla sposa di avere il proprio bouquet a disposizione per il servizio fotografico e l’uscita da casa.

Il lancio del bouquet

Naturalmente pensate anche al lancio del vostro bouquet che vi aspetta a fine ricevimento, io personalmente consiglio di commissionare al proprio fiorista la realizzazione nella stessa tonalità di uno più piccolo, così da potervi tenere quello che vi ha accompagnato nel vostro giorno più bello.

Ma da cosa nasce l’usanza di lanciare il bouquet?  All’inizio la tradizione voleva che la sposa regalasse il proprio bouquet ad una delle amiche nubili più care, augurandole di ricevere entro l’anno una proposta di matrimonio.

L’usanza vera e propria del lancio del bouquet nasca dal fatto che la sposa ha acconto nel giorno del suo matrimonio moltissime amiche nubili alle quali tiene molto, così decidendo di lanciarlo lascerà al fato la scelta della fortunata che afferrerà il bouquet.

Il lancio del bouquet dovrà essere effettuato alla fine del banchetto, prima del taglio della torta.

Se volete approfondire il significato dei fiori e la loro fioritura per realizzare al meglio il vostro bouquet vi consiglio “Il linguaggio segreto dei fiori” di Vanessa Diffenbaugh.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto, se volete sapere tante altre curiosità seguitimi in questo blog!

Al prossimo articolo ciao ciao 😉

 

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *